INTRODUZIONE AL KITCHEN CRAFT (MESTIERE DELLA CUCINA) CON PATRICK SMITH
Posted by Mariana Scaravilli on Sep 5, 2017

 

Mahwah, New Jersey, USA
Sabato 21 - Giovedì 26 Gennaio 2006

È facile dimenticare che il lavoro in cucina è sacro: la vita muore perché la vita possa continuare. La semplice pressione del dover servire i pasti in orario a forchette affamate, feticisti della dieta e gourmet, è simile alla pressione che subiscono i musicisti professionisti: la musica non è un prodotto, e la performance non è un evento commerciale, malgrado l’evidenza indichi il contrario.

Come possiamo mantenere uno spazio tranquillo e aperto tra le due pretese incompatibili di una consegna materiale e di un’azione qualitativa?

Parte della risposta è questa: la riconciliazione dell’incompatibilità avviene all’interno di uno spazio tranquillo e aperto. In questo spazio si verifica l’atto, qui tutto ciò che ha un valore passa dall’essere possibile ad essere effettivo. Un locale da concerto può non essere tranquillo e aperto; una cucina può non essere tranquilla e aperta. Posso essere io tranquillo e aperto?

Quindi dobbiamo porci una domanda pratica: come posso essere tranquillo e aperto mentre opero in un ambiente attivo e spesso sotto pressione? Questa è una domanda che vale per i chitarristi e per i cuochi, e le risposte sono quasi le stesse.

23 Agosto 2005

 

articolo successivo

DISCOVER THE DGM HISTORY
.

1940s
1950s
1960s
1970s
1980s
1990s
2000s
2010s
.