GIORNALE: LIVELLO UNO, ALFELD, GERMANIA. 3 – 8 AGOSTO 1998
Posted by Mariana Scaravilli on Sep 5, 2017

 

Lunedì 3 Agosto 1998;       09.28

Alfeld.

Questa mattina, durante la colazione prima dell'incontro inaugurale e dell'inizio formale del corso, il silenzio è venuto a visitarci. Inaspettatamente. E ha aleggiato su di noi per circa quindici minuti.

Aprendo il mio archivio GC ho letto questo:

Sabato 7 Febbraio, 1998;        10.00.
All Saints Centre, Raft Island, vicino a Gig Harbour. 

Durante una colazione modesta ma sufficiente con Frank e Ingrid S., Paul R., Stephen R. e Curt G., il silenzio è venuto a visitarci, in maniera del tutto improvvisa e inequivocabile, alle 8.36.

E-mail di buon augurio sulla bacheca da parte del Seattle Guitar Circle e del coordinatore GC in Cile.

 

Martedì 4 Agosto 1998;      14.14

La scorsa notte ho fatto un sogno strano e inquietante che non ho riconosciuto come mio o come proveniente da me. Ne ho parlato con Hernan e ho scoperto che diversi Crafty stanno facendo sogni strani e violenti. Hernan e io abbiamo condiviso gli stessi sogni negli edifici di altri corsi, e l’usanza sembra perpetrarsi.

Le varie case e strutture che si rendono disponibili per corsi GC, ovviamente aiutano il nostro lavoro. Ma io spesso sento che uno scopo primario di un corso in un particolare edificio è quello di portare qualcosa a quella casa. Spesso, la storia stessa della casa è strana e inquietante. La mia sensazione è che una delle azioni primarie di molti corsi è anche quella di redimere una casa dalla sua storia.

Il corso sta iniziando a fremere. C’è uno svitato buono che sta irritando il kitchen team e lo staff. Proprio lui è comparso nei sogni di diversi Crafty più esperti. Uno svitato buono è difficile da trovare: questo potrebbe essere un valido adagio per ogni impresa che rischia altrimenti di tendere alla comodità o ad uno svolgimento troppo agevole. Uno svitato cattivo è distruttivo; uno svitato buono mantiene tutti sul chi vive col suo essere un irritante naturale, e col suo porre domande stupide – come affrontare questioni e princìpi fondamentali, che chiunque ci sia con la testa ha già catalogato come assodati.

Fortunatamente per i corsi di Guitar Craft il nostro adagio potrebbe essere: Non solo un buon svitato è facile da trovare, ma viene lui a cercarci. Hernan mi dice che il nostro svitato ha spiegato ad alcuni studenti cosa il sig. Gurdjieff e il sig. Bennett intendevano con consapevolezza. Questo sì che è utile.

La cosa più difficile per me in ogni corso è il mattino in cui le mani destre vengono da me: afferrando, stringendo, facendo cadere i plettri.

Come teniamo il plettro così viviamo la nostra vita è un aforisma ben consolidato del Guitar Craft. Come teniamo il plettro è una cosa piccolissima; ma come facciamo una cosa piccola è come facciamo tutte le cose piccole, che, messe assieme, equivalgono a come viviamo la nostra vita. Quando io tento di modificare, delicatamente, il modo in cui uno studente tiene il plettro, mi trovo ad affrontare l'energia complessiva del suo sistema di credenze, progetti personali, pregiudizi e atteggiamenti, tutti registrati e impiantati nella muscolatura e nei tessuti; ovvero, come lui o lei vivono la loro vita. La mia esperienza somiglia ad andare dritto contro un muro di mattoni, e invitarlo a cambiare la sua natura.

Da diversi anni mi chiedo se sono in grado di continuare ad affrontare, regolarmente e periodicamente, questa inflessibilità, moltiplicata (in questo corso) per 24. Non ho una risposta a questa domanda. Neppure i Weekend Introduttivi sono riusciti a diminuire o contenere in maniera significativa gli atteggiamenti che queste mani mi mettono davanti.

20.27. L'irritazione sta aumentando in diversi membri del team.

Il silenzio ci ha visitato durante la cena in modo importante.

 

Giovedì 6 Agosto 1998;                 15.12

Gli studenti di Level One si stanno preparando per una performance che si terrà questa sera, una sfida lanciatagli mercoledì sera. I nomi sono stati estratti da un cappello indossato da David Bowie nel suo tour Serious Moonlight  in Germania nel 1982, ora di proprietà del coordinatore Hernan Nunez (che lavorava per il tour promoter). I nomi sono stati divisi in gruppi di diverse dimensioni. Ciascun gruppo deve comporre e provare la sua musica, in preparazione per questa sera.

Io ho trascorso la mattinata, e parte di ieri pomeriggio, in incontri con il kitchen team. Questi sono solitamente Crafty più esperti, che hanno esperienza sufficiente a lavorare nella cucina e prendersi la responsabilità della cura della casa, ad esempio pulire i bagni. È come fosse un team in evoluzione, ed è un corso all'interno del corso. Entrambi i corsi si sostengono significativamente a vicenda, anche se i modi in cui ciò avviene non sono tutti evidenti.

E ho avuto un po' di tempo per affrontare il mio processo compositivo, in particolare per la prossima generazione del repertorio dei King Crimson. È davvero difficile stabilire un ordine del giorno, per me stesso o per un corso, all'interno di un corso che segue la propria strada, e ho imparato a non provarci. Nel primo anno di corsi GC avevo ben chiari gli obiettivi di cui speravo che il corso si sarebbe occupato. Dopo dieci minuti dall’inizio delle prime note, appariva chiaro che il corso avrebbe preso un'altra direzione. Quindi, io seguo. La mia responsabilità è verso il corso e verso gli studenti, i miei propri interessi si attivano solo se sono collegati e se danno sostegno al corso. Fortunatamente, con il materiale musicale del momento, questo è in parte il caso.

 

Venerdì 7 agosto 1998;                  15.09

La performance degli studenti ieri sera è stato un evento ricco. Spassoso considerato da un certo punto di vista, e tragico da un altro; potente, ma d’altra parte ha rivelato un’incapacità assoluta; coraggioso, e molto altro ancora.

Una performance è sempre qualcosa di più di una performance. Una situazione ricca di informazioni, si potrebbe dire. Qualunque cosa sembri accadere, stanno accadendo anche altre cose. E sotto tutto questo si dispiega un processo eterno, che porta con sé forza e dinamica propria.

Com'è naturale, si verificano casi di paura da palcoscenico. La mia personale esperienza di esibizioni in pubblico ormai copre un arco di trentotto anni, e secondo me la paura da palcoscenico è di due categorie: “paura vera e paura immaginaria”; gli approcci alle quali hanno una cosa in comune: il rilassamento fisico. Questo è uno degli aspetti di un esercizio fondamentale del GC, L’Assunzione di Virtù, che è sottile ma estremamente potente.

Questa mattina ho dovuto nuovamente rilevare che un mio consiglio, anche quando è stato richiesto, raramente è ben accolto. Se includiamo le richieste che non ho sollecitato io (cioé al di fuori di un contesto Guitar Craft), rifletto sul fatto che meno vengo pagato per i miei consigli, più questi vengono rifiutati; spesso in termini maleducati e offensivi.

Prima della creazione della Discipline Global Mobile ho ricevuto un gran numero di nastri demo. La cosa ora è aumentata enormemente con la costituzione di una compagnia che sta dalla parte dell'artista, ed è governata dalla musica. Questa somiglia molto a u richiesta-tipo : Per favore ascolta il mio demo (20-60 minuti), fammi sapere cosa ne pensi e dammi qualche consiglio su come fare carriera nell'industria musicale.

La prima richiesta, se affrontata seriamente, impegna 1-2  ore del mio tempo; se aggiungiamo la seconda, 2-3 ore. Faccio rilevare che ho speso molte ore su queste questioni, personalmente e per corrispondenza. Ciò in anni recenti e soprattutto per studenti del Guitar Craft, che hanno investito considerevoli quantità di tempo, denaro ed energia alla ricerca di questi consigli.

Noto anche che quando consulto il mio avvocato (o i miei avvocati), il mio commercialista, il mio consulente professionale per avere i loro consigli, in genere mi mandano un conto di 125-175 sterline all'ora, più le spese.

Nonostante ciò, sono sempre bendisposto verso i musicisti che affrontano le difficoltà di presentare se stessi e la loro musica al mondo. Quindi prendo la cosa sul serio e mi rivolgo allo studente serio (attraverso il GC).

È meglio non chiedere consigli finché non si sia pronti ad ascoltarli, accettarli e comportarsi di conseguenza. Questo richiede una moneta di tipo più sottile.

21.07               Nei miei incontri con gli studenti questo pomeriggio, una componente frequente è stata l'effetto che ha avuto su di loro la performance. Uno di loro ha commentato che la performance ha dilatato la sua esperienza. La performance (condotta correttamente e non indebolita da interventi tesi a sminuirla) amplifica e intensifica le energie presenti al suo interno, che possono essere trasformative e cambiare la vita di una persona. Ecco perché ho una così grande considerazione per la performance dal vivo.

La parte esteriore della performance, come il “suono” della musica, può anche essere scarsa (un impresario locale se n'è andato prima della fine perché suonavano “male”) senza compromettere il fatto che la performance è la performance. L'atto della musica è la musica.

Una componente importante del suonare nel circolo del Guitar Craft è la circulation: il passaggio di una nota da chitarrista a chitarrista. In realtà, ciò che si passa non è la nota, ma ciò che dalla nota viene portato: la presenza, la comprensione e lo stato di chi suona. È stupefacente vedere la rabbia, la paura, oppure la delicatezza, o la conoscenza, che vengono passate lungo la fila di sedie fin dove si è seduti.

Una domanda frequente oggi è: Che contributo posso dare al gruppo? Questo generalmente in termini di – il gruppo sta litigando su cosa suonare, è di cattivo umore, stanco, frustrato: cosa posso fare? Il mio punto di vista è semplice: tutto quello che possiamo offrire è la qualità del nostro stesso lavoro. Quando si lavora con diverse altre persone, è facile vedere e sentire la negatività che esce da una persona ed entra nel gruppo; come un cattivo odore che entra nell'atmosfera. Allo stesso modo, una persona rilassata e presente può neutralizzare e riequilibrare una situazione tesa.

Quindi, cosa posso fare io in un gruppo quando le cose diventano difficili? Rilassarmi, percepire la mia presenza fisica, e irradiare buona volontà! E a volte anche un sorriso aiuta.

 

Sabato 8 agosto 1998;                     10.54

Il KT e io abbiamo avuto il nostro meeting finale. La maggior parte di loro rimarrà qui per diverse settimane come parte del corso estivo esteso, esibizioni pubbliche incluse. I Gauchos Alemanes continueranno a suonare in tour alla fine del corso estivo.

Gli studenti stanno scegliendo su cosa concentrare il lavoro della giornata, per presentarlo a fine pomeriggio. Ci sono più inglesi (quattro) in questo corso che in qualsiasi altro corso io ricordi, a parte uno alla Red Lion House a Cranborne. Il mio lavoro in Inghilterra e per gli inglesi, in qualunque sua forma, ha poca risonanza, e io non ho voce.

16.23               I Level One hanno lavorato ad un esercizio che richiede la divisione dell’attenzione. Ho sperimentato:

  1. Quanto l'attenzione sia preziosa.
  2. Quanto poco la nostra attenzione sembri obbedire alla nostra direttiva.
  3. Quanto la nostra attenzione venga risucchiata all'interno di ciò che ci attrae.

Questi momenti, quando vengo messo di fronte alla pochezza di ciò che sono, mi terrorizzano. Ciò avviene perché momenti come questo sono terrificanti.

20.15               L'incontro finale è tra 30 minuti. La mia impressione del corso è questa:

  1. È stato sia limitato che insaporito dalle aspettative di molti studenti che sono  tornati una seconda volta, in certi casi dopo diversi anni. Nel linguaggio GC, ciò ha dato un certo sapore di Level Two. Per dirla alla GC: un Level Two risucchia la vita da tutto ciò che si muove.
  2. Grande presenza di negatività, spesso apparente negli avambracci tesi e le bocche che si aprivano e si serravano in sincronia con quello che si stava suonando.
  3. Una casa con una storia interessante e non interamente positiva.
  4. La pochezza della mia stessa natura. I corsi di Guitar Craft sono tremendi per me.

21.53               Alle 21.51 e quaranta secondi di questo sabato sera, otto agosto 1998, completato questo Level One.

 

articolo successivo

DISCOVER THE DGM HISTORY
.

1940s
1950s
1960s
1970s
1980s
1990s
2000s
2010s
.